Fidanzati uccisi nel Leccese: altri indizi lasciati dal killer

1' di lettura 27/09/2020 - Sarebbero stati trovati altri indizi lasciati dal killer che ha ucciso i fidanzati Eleonora Manta e Daniele De Santis, nel loro appartamento nel Leccese.

Il killer misterioso che qualche giorno fa ha spezzato brutalmente le vite dei fidanzati Eleonora Manta e Daniele De Santis, accoltellandoli nel loro appartamento in via Montello, nel Leccese, avrebbe lasciato ancora altri indizi. Eleonora è stata uccisa con 35 coltellate, mentre Daniele, accoltellato anche lui, è morto nelle scale dell'appartamento, forse mentre tentava di salvarsi o di inseguire il killer incappucciato, avvistato anche dai vicini.

Secondo gli inquirenti, l'assassinio della coppia è stato programmato nei minimi dettagli, ma qualcosa dev'essere andato storto. Tra i vari indizi ci sarebbero: un pezzo di carta intriso di sangue e utilizzato a mo' di mappa, con le giuste strade da percorrere per evitare le telecamere. Una telecamera però, forse sfuggitagli, sarebbe riuscita a riprendere l'assassino a volto scoperto solo per pochi secondi, e il terzo indizio, sarebbero dei frammenti di guanti trovati nel cortile dell'abitazione di via Montello.

I frammenti dei guanti in lattice saranno analizzati dai Carabinieri del Ris di Roma, per cercare di ricostruire il prima possibile la dinamica corretta dei fatti, e arrivare così alla vera identità dell'assassino, che al momento resta ancora ignoto.


di Angy Trix
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 27-09-2020 alle 21:00 sul giornale del 28 settembre 2020 - 198 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, omicidio, bari, coltello, lecce, Taranto, foggia, brindisi, puglia, Killer, mistero, ris, articolo, bat, fidanzati, indizi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bw83