Brescia: uccide cognato, fermato 28enne

1' di lettura 04/01/2020 - Poco prima vittima aveva sfregiato tre parenti.

È scattato stamani alle 5 il fermo di Renat Hadzovic, 28 anni, rom accusato di aver investito e ucciso ieri sera a Brescia il cognato Omar Ghirardini. L'investitore era stato aggredito poco prima, insieme a due fratelli, dalla vittima che ha usato un coltello per tentare di risolvere un litigio avvenuto all'interno di un campo nomadi per futili motivi. Dopo aver sfregiato i tre cognati, fratelli della moglie, con un coltello, il 35enne si è allontanato ed è stato seguito in strada da uno dei feriti che lo ha travolto in auto e ucciso.
Temendo ulteriori episodi negativi, i campi nomadi a Brescia dove vivono i componenti delle due diverse famiglie coinvolte, sono stati presidiati per tutta la notte dalle forze dell'ordine e il prefetto di Brescia, Attilio Visconti, ha convocato per martedì un Comitato per l'Ordine e la Sicurezza per affrontare la vicenda.






Questo è un articolo pubblicato il 04-01-2020 alle 16:10 sul giornale del 07 gennaio 2020 - 674 letture

In questo articolo si parla di cronaca, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beHu