Cosenza: arrestata il prefetto Paola Galeone, avrebbe chiesto mazzetta di 700 euro

1' di lettura 02/01/2020 - Ora è ai domiciliari. L'accusa è aver intascato una busta con la somma richiesta a un'imprenditrice, che ha denunciato.

Paola Galeone, arrestata e posta ai domiciliari. Al prefetto viene contestato,in particolare l'articolo 319 quater del Codice penale. Il prefetto Galeone si trova agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Taranto Galeone è stata sorpresa mentre intascava 700 euro. Una mazzetta che avrebbe favorito un'imprenditrice della zona che, in realtà, l'aveva già denunciata. Ad incastrararla sono state le immagini della squadra Mobile, che hanno filmato il momento in cui la Galeone riceve la busta contenente il denaro. Il prefetto avrebbe proposto all'imprenditrice di emettere una fattura fittizia di 1.220 euro per intascare la parte di fondo di rappresentanza accordata ai prefetti che era rimasta disponibile alla fine dell'anno. Secondo l'accusa, 700 euro della somma concordata sarebbero andati al prefetto Galeone e 500 all'imprenditrice. Quest'ultima, però, ha denunciato i fatti alla polizia, con la quale ha concordato luogo, data e ora per la consegna dei soldi al prefetto Galeone, consentendo che il tutto venisse videoregistrato. L'episodio, stando a quanto ricostruito, sarebbe avvenuto in un bar del capoluogo calabrese.





Questo è un articolo pubblicato il 02-01-2020 alle 16:20 sul giornale del 03 gennaio 2020 - 699 letture

In questo articolo si parla di cronaca, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beEd