Migranti, nuovo sbarco in Calabria. Arrestati due scafisti ucraini

Nave della Guardia di finanza 1' di lettura 09/06/2019 - Continuano gli sbarchi di migranti nel mar Jonio: una nave a vela è stata intercettata dalla Guardia di Finanza al largo delle coste calabresi.

L'imbarcazione, un monoalbero di 15 metri, è stato individuato sabato mattina da un aereo militare in missione di controllo, poche ore dopo la conclusione di una analoga operazione anti-immigrazione a Roccella Jonica.

La barca, in navigazione verso le coste italiane, è stata intercettata nel tardo pomeriggio da due unità navali delle fiamme gialle. I finanzieri hanno trovato a bordo, stipati sottocoperta, 53 migranti, tra cui 10 minori, quasi tutti pachistani. Al timone due ucraini, i presunti scafisti, che sono stati arrestati. La nave è stata scortata in porto a Crotone, dove è arrivata domenica mattina.

Pochi giorni fa un gruppo di trenta migranti, iracheni e curdi, era arrivato con una barca a vela arenatasi davanti alla spiaggia di Calopezzati, in provincia di Cosenza.






Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2019 alle 18:16 sul giornale del 10 giugno 2019 - 660 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, migranti, barca a vela, calabria, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8qe