Rogo Notre-Dame: piombo nel sangue di un bimbo

1' di lettura 04/06/2019 - Le famiglie con bambini di età inferiore ai 7 anni residenti nel quartiere di Notre-Dame e le donne incinta sono state invitate dalle autorità sanitarie di Parigi a "recarsi dal proprio medico curante" per un'analisi del dosaggio del piombo nel sangue.

La decisione è stata presa dopo l'individuazione del caso di un bambino con un tasso di piombo nel sangue superiore al limite (50 microgrammi per litro). L'Agenzia regionale della Salute dell'Ile-de-France ha infatti lanciato una "inchiesta ambientale" dopo l’incendio divampato nella cattedrale, il 15 aprile scorso.

L’obiettivo della verifica è di stabilire se “i fattori di esposizione al piombo” sussistano ancora. In ogni caso le autorità sanitarie precisano che un tasso anomalo del metallo pesante dovuto a una causa precisa non comporta alcuna terapia medica particolare da seguire.






Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2019 alle 12:08 sul giornale del 05 giugno 2019 - 741 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8eE