Tunisia: affonda barcone di migranti, decine di morti

barcone 10/05/2019 - Un barcone che trasportava migranti africani è affondato venerdì mattina nel Mediterraneo, davanti alle coste della Tunisia.

Ci sarebbero decine di dispersi. I sopravvissuti sono 16, salvati da diversi pescherecci. Le autorità tunisine hanno detto che le navi della Marina militare hanno recuperato finora i corpi di 3 persone. A bordo dell'imbarcazione, secondo i superstiti, ci sarebbero state almeno 70 persone. Il naufragio è avvenuto a circa 40 miglia dalla costa di Sfax, a sud della capitale Tunisi. Il ministero delle Difesa tunisino ha detto che il barcone era partito giovedì dal porto di Zuara, nella Libia occidentale, diretto verso l'Italia.

Intanto sono sbarcati ad Augusta, in Sicilia, i 36 migranti salvati giovedì a 75 chilometri al largo delle coste libiche da un pattugliatore della Marina militare. Lo sbarco era stato annunciato dal premier Giuseppe Conte che aveva anche detto di aver ottenuto la disponibilità da diversi paesi europei a "prendere alcuni migranti". Al porto di Lampedusa sono sbarcati altri 29 migranti, soccorsi sempre giovedì dalla nave Mare Jonio della ong italiana Mediterranea. La nave sarebbe poi stata sequestrata dalla guardia di finanza con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.






Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2019 alle 18:58 sul giornale del 11 maggio 2019 - 673 letture

In questo articolo si parla di cronaca, migranti, libia, tunisia, naufragio, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7lQ