Scambio di voti nel Napoletano, 14 misure cautelari

carabinieri 1' di lettura 02/04/2019 - Compravano voti in cambio di posti di lavoro, generi alimentari o denaro contante. Nel mirino le elezioni amministrative 2018, a Torre del Greco, nel Napoletano, dove il valore di un voto andava dai 20 e i 35 euro.

Le persone coinvolte nell'indagine sono accusate a vario titolo dei reati di associazione per delinquere finalizzata al voto di scambio elettorale, voto di scambio elettorale, attentati contro i diritti politici del cittadino, rivelazione e utilizzazione di segreti di ufficio, favoreggiamento, detenzione illegale di armi da sparo comuni e da guerra.

Tra gli indagati un consigliere comunale che in cambio di voti avrebbe fatto assumere a tempo determinato 5 persone in una ditta appaltatrice del servizio di nettezza urbana.






Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2019 alle 10:07 sul giornale del 03 aprile 2019 - 328 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a53d