Catania: lancia a terra il figlio di 3 mesi uccidendolo

03/12/2018 - Ha lanciato a terra il figlio di solo 3 mesi. Il piccolo è morto il giorno dopo il ricovero in ospedale. È successo a Catania lo scorso 15 novembre, ma solo oggi, dopo le indagini, il personale del commissariato Borgo Ognina ha eseguito nei confronti della donna un'ordinanza cautelare in carcere emessa dal Gip, su richiesta della Procura, per omicidio aggravato dall'avere agito contro il discendente.

Il neonato era stato portato nel pronto soccorso del Cannizzaro, dove è stato intubato, e poi trasferito nella rianimazione della Neonatologia del Garibaldi-Nesima, dove è deceduto il giorno dopo il ricovero. In un primo momento la mamma, una 26enne, aveva riferito che il figlio era caduto accidentalmente dalle sue braccia.

La donna si è poi contraddetta facendo emergere che la caduta del bambino non era stata accidentale, ma era stata la madre dello stesso a scaraventarlo a terra con forza. La donna da quanto emerge avrebbe avuto una grave forma di depressione post-partum, tanto che il padre le aveva fissato alcuni incontri con specialisti, a cui però la 26enne non si è mai presentata.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2018 alle 12:13 sul giornale del 04 dicembre 2018 - 749 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a12B