Macedonia: un flop il referendum sul cambio del nome, non raggiunto il 50%

01/10/2018 - Si è tenuto domenica in Macedonia un referendum in cui l'elettorato era chiamato a decidere se accettare oppure no il nuovo nome di "Macedonia del Nord", sedondo l'accordo tra lo stato e la Grecia dello scorso giugno.

Il flop del referendum (che ha mancato il quorum, arrivando al 34% dei votanti), sancisce però anche la sconfitta politica del premier Zoran Zaev, europeista convinto. Il 90,8% dei votanti aveva votato sì al cambio del nome, contro il 6,18% dei no.

Il premier non esclude il raggiungimento di un accordo con la minoranza per raggiungere i due terzi necessari alle modifiche costituzionali che permetterebbero l'attuazione dell'accordo con la Grecia.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2018 alle 19:58 sul giornale del 02 ottobre 2018 - 632 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYV8