Negozi chiusi la domenica: proposta di Legge alla Camera

liberalizzazione degli orari negozi 07/09/2018 - Potrebbero essere riviste le liberalizzazioni previste dal governo Monti, sugli orari di apertura degli esercizi commerciali.

"In commissione Attività produttive è stato definito l'iter per rivedere le liberalizzazioni di Monti sugli orari di apertura degli esercizi commerciali. Si va verso le chiusure festive e domenicali con possibilità di alcune deroghe che verranno definite nelle prossime settimane", ha detto Michele Michele Dell'Orco (M5S), sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti.

La proposta della Lega vede come primo firmatario Barbara Saltamartini, ed è la più rigida, con l'unica eccezione di quelli ubicati in località turistiche e di montagna e di quelli balneari, per i quali l'orario di apertura e chiusura non è soggetto ad alcun obbligo.

Un'altra Davide Crippa (M5S). L'obiettivo è quello di savaguardare i piccoli negozi. Secondo la proposta sarebbero le regioni, sentiti gli enti locali, a mettere a punto il calendario. Più "morbida" la proposta a firma Pd, secondo cui le uniche deroghe concesse sarebbero quattro domeniche di dicembre e altri 4 giorni (fra domeniche e festivi) nel corso di un anno. Ora saranno sentite le categorie interessate.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 07-09-2018 alle 10:32 sul giornale del 08 settembre 2018 - 907 letture

In questo articolo si parla di redazione, negozi, orari, liberalizzazione, liberalizzazione orari, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aX0u