Atletica: la staffetta italiana è d'oro

02/07/2018 - Sono salite sul gradino più alto del podio per la staffetta 4X400 con un tempo di 3'28"08, ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona, Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e Libania Grenot.

Le quattro atlete italiane di colore hanno sbaragliato la concorrenza. La foto della loro vittoria è diventata virale sui social come simbolo di un'Italia multiculturale e vincente.

La vittoria, giunta nel giorno del raduno della Lega a Pontida, non ha mancato di suscitare qualche polemica. Forti le parole dello scrittore Roberto Saviano: "Il loro talento e i loro sorrisi sono la risposta all’Italia di Pontida, razzista, imbrogliona, ciarlatana e violenta. Atlete afro-italiane? Nuove italiane? Atlete italiane, punto. L’Italia multiculturale, nata dal sogno repubblicano dei suoi fondatori, non verrà fermata."

E sui social è comparso anche il commento del vice premier Matteo Salvini: "Bravissime, mi piacerebbe incontrarle e abbracciarle. Come tutti hanno capito il problema è la presenza di centinaia di migliaia di immigrati clandestini che non scappano dalla guerra e la guerra ce la portano in casa, non certo ragazze e ragazzi che, a prescindere dal colore della pelle, contribuiscono a far crescere il nostro Paese. Applausi ragazze!!!".


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it





Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2018 alle 15:43 sul giornale del 03 luglio 2018 - 627 letture

In questo articolo si parla di redazione, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWcc