Roma: uccide la figlia 18enne e si toglie la vita

Carabinieri 28/05/2018 - Una donna di 43 anni ha ucciso la figlia 18enne accoltellandola alla gola, ha appiccato il fuoco nell'appartamento e si è suicidata lanciandosi dal quarto piano.

E' successo domenica sera poco dopo le 20 a Cecchina, frazione di Albano Laziale, nei pressi di Roma. I corpi delle due donne, la ragazza in casa e la madre in cortile, sono stati rivenuti dai vigili del fuoco intervenuti sul posto per domare le fiamme.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l'omicidio-suicidio è avvenuto al termine di una lite familiare. Saliha Masli, marocchina, ha colpito alla gola con un coltello da cucina la figlia Yasmine Seffani, nata in Italia. Ha quindi dato fuoco ad alcuni arredi e si è buttata da una finestra.





Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2018 alle 17:03 sul giornale del 29 maggio 2018 - 1460 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, roma, marco vitaloni, omicidio-suicidio, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aU2U