Indonesia: tre attentati contro chiese cristiane, 13 morti

Indonesia 13/05/2018 - Almeno 13 persone sono morte in tre attentati suicidi compiuti contro chiese cristiane a Surabaya, la seconda città più grande dell’Indonesia.

La polizia ha detto che gli attacchi sono stati portati dai membri di un'unica famiglia. Una donna si è fatta esplodere assieme alle due figlie di 9 e 12 anni all'interno di una chiesa. Il marito ha guidato un'autobomba contro una chiesa pentecostale e gli altri due figli della coppia, di 16 e 18 anni, si sono fatti esplodere in una terza chiesa, cattolica. La prima esplosione è avvenuta alle 7.30 ora locale di domenica mattina ( l’1.30 di notte in Italia). Le altre due sono avvenute nel giro di dieci minuti.

Gli attentati sono stati rivendicati dallo Stato Islamico. Secondo la polizia la famiglia responsabile degli attacchi apparterrebbe a un gruppo terroristico indonesiano che si ispira all'Isis, il Jamaah Ansharut Daulah (JAD). E' il più grave attentato compiuto in Indonesia, il primo paese al mondo per numero di musulmani, dal 2005.





Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2018 alle 17:34 sul giornale del 14 maggio 2018 - 517 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chiesa, ISIS, indonesia, marco vitaloni, attentato terroristico, articolo, stato islamico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUup