Appalti G8: condannati a sei anni Balducci e Anemone, assolto Bertolaso

guido bertolaso 08/02/2018 - Il tribunale di Roma ha condannato a 6 anni e 6 mesi per associazione a delinquere l'ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici Angelo Balducci e a sei anni l'imprenditore Diego Anemone, nell'ambito del processo sugli appalti del G8 alla Maddalena.

Assolto, "perchè il fatto non sussiste", l'ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso. Condannati inoltre a quattro anni il generale in pensione della Guardia di Finanza Francesco Pittorru e a 4 anni e mezzo l'ex provveditore alle opere pubbliche della Toscana Fabio De Santis.

Il processo riguarda la cosidetta "cricca", un gruppo di imprenditori che con favori e denaro a dirigenti pubblici si aggiudicava grandi appalti come quelli legati al G8 della Maddalena (poi tenutosi all'Aquila) e quelli delle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia. L'indagine era partita nel 2010 a Firenze ed era stata spostata per competenza territoriale prima a Perugia e poi a Roma. Nel 2013 il rinvio a giudizio.

Il processo di primo grado si è ora concluso con quattro condanne (per associazione a delinquere) e dodici tra assoluzioni e prescrizioni. Numerosi episodi di corruzione sono stati dichiarati prescritti. I giudici hanno inoltre disposto una provvisionale di un milione di euro che Anemone e Balducci dovranno pagare al ministero delle Infrastrutture, 50mila euro all'associazione Cittadinanzattiva e 250mila euro alla presidenza del Consiglio.





Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2018 alle 17:08 sul giornale del 09 febbraio 2018 - 407 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guido bertolaso, angelo balducci, diego anemone, marco vitaloni, articolo, appalti truccati, g8 maddalena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRvp