Calcio: i diritti tv della serie A vanno al gruppo spagnolo Mediapro

diritti tv calcio 05/02/2018 - L'assemblea della Lega Serie A ha assegnato i diritti di trasmissione televisivi della Serie A per il triennio 2018-2021 al gruppo spagnolo Mediapro, che ha offerto 1 miliardo e 50 milioni di euro.

L'assemblea ha annunciato in una nota di aver accettato l'offerta per il pacchetto Global (tutte le partite) presentata da Mediapro al termine della trattativa privata, a cui si era arrivati dopo che nessuna delle offerte presentate aveva raggiunto la soglia minima richiesta dal bando, un miliardo di euro.

Il bando era rivolto esclusivamente agli intermediari indipendenti, che non possono cioè vendere i contenuti direttamente ai consumatori. Gli spagnoli si occuperanno quindi della produzione, vendendo le partite e gli altri contenuti alle varie tv come Sky e Mediaset.

La partita però non è ancora chiusa. Sky, attraverso i suoi avvocati, ha diffidato la Lega dall'assegnare a Mediapro i diritti tv della Serie A. Secondo il gruppo di Murdoch, durante la trattativa privata Mediapro avrebbe anche negoziato la creazione di un canale tematico della Lega, abbandonando il ruolo di intermediario e diventando un vero e proprio operatore della comunicazione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2018 alle 18:47 sul giornale del 06 febbraio 2018 - 828 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, serie A, sky, marco vitaloni, diritti tv, lega serie A, mediapro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRn3