Terremoto di magnitudo 7.3 tra Iraq e Iran, oltre 400 morti

13/11/2017 - Almeno 400 persone sono morte a causa di un forte terremoto di magnitudo 7.3 che si è verificato domenica sera nella zona di confine tra Iraq e Iran.

L'epicentro della scossa, avvenuta alle 21:18 (le 19:18 in Italia), è stato localizzato a circa 30 chilometri a sudovest di Halabja, nel Kurdistan iracheno. Migliaia le persone rimaste ferite, oltre seimila. La maggior parte delle morti è stata segnalata in Iran, nella regione di Kermanshah, in particolare nella città di Sarpol-e Zahab, a pochi chilometri dal confine iracheno.

Il sisma è stato avvertito nettamente anche in Pakistan, Turchia, Kuwait, Siria, Israele e Libano. Le stime sono ancora molto provvisorie, ma ci sarebbero decine di migliaia di persone rimaste senza una abitazione, perchè distrutte o danneggiate. Il terremoto ha causato anche diverse frane che hanno bloccato le strade e rallentto l'arrivo dei soccorsi.





Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2017 alle 17:15 sul giornale del 14 novembre 2017 - 598 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, iraq, Iran, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOSJ