Nigeria: rapito un sacerdote italiano

Nigeria 1' di lettura 13/10/2017 - Un sacerdote italiano, don Maurizio Pallù, 63 anni, è stato rapito giovedì mattina in Nigeria da un gruppo di uomini armati.

Originario di Firenze, è da tre anni in missione nel paese africano. E' stato rapito nei pressi di Benin City, nello stato di Edo, nel sud del paese. Si trovava assieme a quattro altre persone quando è stato bloccato da alcuni uomini armati che hanno prima rapinato il gruppo e poi portato via il religioso.

Sull'accaduto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo. Nessuna pista è esclusa al momento, nemmeno quella del terrorismo con il coinvolgimento di Boko Haram, che opera però nel nord della Nigeria. L'ipotesi più probabile è che il rapimento sia opera di un gruppo di criminali locali che punta al riscatto.

Secondo l'agenzia Fides nei mesi scorsi altri tre sacerdoti, tutti nigeriani, sono stati rapiti con modalità analoghe nel sud del paese.






Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2017 alle 17:49 sul giornale del 14 ottobre 2017 - 723 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rapimento, nigeria, marco vitaloni, articolo, sacerdote italiano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aNW7