Ucraina: giornalista ucciso nell'esplosione della sua auto a Kiev

Pavel Sheremet 20/07/2016 - Si stava recando al lavoro, Pavel Sheremet, noto giornalista liberale russo della Ucrainskaya Pravda, quando dopo aver percorso pochi metri con la sua auto, il mezzo è esploso uccidendolo.

Seicento i grammi di tritolo contenuti nell'ordigno che hanno provocato l’esplosione all’incrocio tra via Bogdan Khmelnitskij e Ivan Franco, nel centro di Kiev. L’auto appartenva alla direttrice del giornale, Olena Pretula. Dopo l’attentato la donna è stata messa sotto scorta.

Sheremet viveva in Ucraina da cinque anni, e oltre a lavorare per il quotidiano era anche conduttore di un programma radiofonico su Radio Vesti. In passato aveva lavorato alla tv di Stato russa. Secondo quanto riferito dal capo della polizia ucraina, Khatia Dekanoidze, anche l'Fbi prenderà parte alle indagini sull'assassinio del giornalista, fa sapere il capo della polizia ucraina, Khatia Dekanoidze.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2016 alle 15:55 sul giornale del 21 luglio 2016 - 1622 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ucraina, Sara Santini, articolo, Pavel Sheremet

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azqe