Libia: uccisi tre militari francesi

Libia 20/07/2016 - Il presidente francese Francoise Hollande ha detto che tre soldati francesi sono morti in Libia in seguito all'abbattimento dell'elicottero su cui viaggiavano.

Poche ore prima dell'annuncio di Hollande, il portavoce del ministro della Difesa aveva ammesso per la prima volta la presenza delle forze speciali francesi in Libia. Il ministero della Difesa ha detto che i militari sono morti nel corso di una missione di intelligence, ma non ha divulgato le identità delle vittime o le circostanze dell'operazione e dell'incidente.

Secondo quanto ricostruito dall'Associated Press l'elicottero con a bordo i tre francesi è stato abbattuto domenica 17 luglio nei pressi di Bengasi, nell'est del paese, durante i combattimenti tra le milizie islamiste che controllano la città e le forze del generale Khalifa Haftar. La presenza nel paese nordafricano delle forze speciali francesi era stata riportata per la prima a febbraio dal quotidiano Le Monde, ma il governo non aveva mai confermato.

Unità delle forze speciali di diversi paesi stranieri operano da mesi in Libia, per aiutare le milizie locali nella lotta contro l'Isis. Anche gli Stati Uniti avevano ammesso tempo fa che unità militari statunitensi sono state dispiegate in Libia per combattere i miliziani dello Stato Islamico. Nel paese nordafricano sarebbero presenti anche le forze speciali britanniche, italiane ed egiziane.





Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2016 alle 18:54 sul giornale del 21 luglio 2016 - 1783 letture

In questo articolo si parla di attualità, francia, libia, marco vitaloni, articolo, stato islamico, forze speciali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azqU