Lodi: arrestato il sindaco, turbativa d'asta per appalti delle piscine comunali

1' di lettura 03/05/2016 - Il sindaco di Lodi, Simone Uggetti (Pd), è stato arrestato dalla Guardia di finanza con l'accusa di turbativa d'asta in relazione all'appalto per la gestione delle piscine comunali dello scorso marzo.

Insieme al primo cittadino, che è stato sospeso dalla carica, arrestato anche l’avvocato Cristiano Marini. Secondo i pm Uggetti e Marini avrebbero redatto il bando su misura per far vincere la società Sporting Lodi di cui lo stesso Marini è consigliere.

A far partire le indagini una funzionaria del comune che ha lamentato pressioni indebite nella gara per l’aggiudicazione delle piscine scoperte. Il sindaco e l'avvocato sono stati sottoposti alla misura della custodia in carcere per il pericolo di reiterazione del reato, ma soprattutto per il rischio di inquinamento delle prove.

Uggetti, 42 anni, ricopre la carica di sindaco di Lodi dall'11 giugno 2013. In precedenza era stato consigliere e assessore con Lorenzo Guerini, vicesegretario del Partito democratico. Al momento le funzioni di rappresentanza e di coordinamento dell'amministrazione comunale sono state assunte dal vice sindaco, Simonetta Pozzoli.






Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2016 alle 14:18 sul giornale del 04 maggio 2016 - 2012 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, lodi, Sara Santini, articolo, simone uggetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awvP