Germania: diserbante in 14 noti marchi di birra

birra - generico - 1200px 25/02/2016 - Sono 14 i marchi di birra tedesca contenenti il diserbante glifosato. A scoprirlo dopo con un’analisi è stato l’Istituto per l’ambiente di Monaco.

Sotto la lente d’ingrandimento sono finte: Beck’s, Paulaner, Warsteiner, Krombacher, Oettinger, Bitburger, Veltins, Hasseroeder, Radeberger, Erdinger, Augustiner, Franziskaner, Konig Pilsener e Jever. I livelli registrati oscillano fra 0,46 e 29,74 microgrammi per litro, nei casi più estremi quasi 300 volte superiori a 0,1 microgrammi, che è il limite consentito dalla legge per l’acqua potabile, mentre non esiste un limite per la birra.

L'erbicida è stato classificato come "probabile cancerogeno per l'uomo" dall'organismo internazionale Iarc (International Agency for Research on Cancer), ma l'Istituto federale per la valutazione del rischio (Bfr) ritiene invece che il glifosato non costituisca un rischio per la salute dei consumatori. Secondo l’istituto residui di glifosato nella birra sono "dal punto di vista scientifico plausibili", dal momento che l'erbicida è autorizzato come diserbante. "Un adulto dovrebbe bere intorno ai mille litri di birra al giorno per assumere una quantità di glifosato preoccupante per la salute", ha fatto sapere il Bfr in una nota.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2016 alle 14:13 sul giornale del 26 febbraio 2016 - 5851 letture

In questo articolo si parla di attualità, birra, redazione, germania, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/at8S


Graziano Rosponi

26 febbraio, 12:06
E le marche? Così nessuno comprerà più birra tedesca. Per proteggere 14 ditte se ne danneggiano centinaia. W la privacy!