Turchia: chiesto l'ergastolo per il direttore e il caporedattore del quotidiano Cumhuriyet

27/01/2016 - La Procura di Instanbul ha chiesto la condanna all'ergastolo per il direttore del quotidiano Cumhuriyet, Can Dundar e per il capo della redazione di Ankara del medesimo giornale, Erdem Gul.

I due giornalisti, attualmente in carcere, sono accusati di spionaggio, crimini contro lo Stato e sostegno ad una organizzazione terroristica. Dundar e Gul erano stati arrestati lo scorso 26 novembre per un'inchiesta, pubblicata il 29 maggio scorso (alla vigilia delle elezioni) dal quotidiano di opposizione Cumhuriyet, su un presunto passaggio di armi dalla Turchia ai ribelli siriani, gestito dai servizi segreti turchi. Era stato lo stesso presidente Recep Tayyp Erdogan, dopo la pubblicazione del reportage, a denunciare i due giornalisti, accusati di fare propaganda per il movimento guidato da Fethullah Gulen, ex alleato di Erdogan e ora suo nemico numero uno.

I due giornalisti di Cumhuriyet non sono soli: sono circa una trentina i reporter di altri quotidiani e tv di opposizione attualmente in carcere, accusati di terrorismo, propaganda o altri reati. La Turchia si trova al 149esimo posto su 180 nell'Indice 2015 sulla libertà di stampa stilata da Reporter Senza Frontiere.





Questo è un articolo pubblicato il 27-01-2016 alle 20:21 sul giornale del 28 gennaio 2016 - 8449 letture

In questo articolo si parla di attualità, turchia, giornalisti, libertà di stampa, marco vitaloni, articolo, spionaggio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/as1h


Ma si facciamo entrare la Turchia in Europa cosi in quanto a mancanza di democrazia e per l'alta corruzione non saremo più secondi dopo la Bulgaria ma terzi dopo Bulgaria e Turchia. Sarà un bel passo in avanti.