Argentina: Mauricio Macri è il nuovo presidente

maurizio macri 23/11/2015 - Il conservatore Mauricio Macri ha battuto il candidato del centrosinistra, Daniel Scioli, al ballottaggio delle elezioni presidenziali in Argentina.

Macri, ex sindaco di Buenos Aires e leader dell'opposizione, ha ottenuto il 51,4% dei voti, contro il 48,6% di Scioli, candidato peronista vicino alla presidente uscente Cristina Kirchner. Al primo turno il candidato dei conservatori aveva ottenuto il 34,5% dei voti, contro il 36,7% di Scioli. La vittoria di Macri mette fine a dodici anni di governo del centrosinistra, con Nestor Kirchner prima e con sua moglie Cristina poi.

Mauricio Macri, 56 anni, è figlio dell'imprenditore edile (di origini calabresi) Francesco Macri, uno degli uomini più ricchi del paese, ed è stato presidente dal 1995 al 2008 della squadra di calcio del Boca Juniors. Nel 1991 venne rapito per 12 giorni da un gruppo di poliziotti corrotti e rilasciato dopo il pagamento di un riscatto di sei milioni di dollari.

In campagna elettorale aveva promesso liberalizzazioni, misure per favorire il ritorno degli investimenti esteri e il riavvicinamento agli Stati Uniti. Il programma di Scioli, vicepresidente durante il mandato di Nestor Kirchner, prevedeva invece una serie di riforme moderate per rilanciare l'economia, in continuità con le politiche kirchneriste.





Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2015 alle 20:43 sul giornale del 24 novembre 2015 - 1552 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, argentina, marco vitaloni, articolo, maurizio macri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqOi