Egitto: Morsi condannato a morte

Mohamed Morsi 1' di lettura 17/05/2015 - L’ex presidente egiziano Mohammed Morsi è stato condannato a morte dal tribunale del Cairo per essere evaso dal carcere nel 2011 insieme a decine di altri esponenti di spicco dei Fratelli Musulmani.

La condanna a morte, ancora appellabile, dovrà ora essere approvata dal Gran Muftì, la più alta carica religiosa egiziana. Morsi, deposto da un colpo di stato militare nel luglio 2013, è stato condannato per l’ evasione di massa dei Fratelli Musulmani dal carcere di Wadi El-Natroun nel gennaio 2011, durante i primi giorni della rivolta anti-Mubarak. L'ex presidente era già stato condannato a 20 anni di carcere per le violenze sui manifestanti nelle proteste contro il suo governo nel 2012.

Negli ultimi mesi centinaia di membri dei Fratelli Musulmani (organizzazione messa fuori legge e considerata terrorista dal governo militare di el Sisi) sono stati processati e condannati a lunghe periodi di detenzione o alla pena capitale.






Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2015 alle 16:41 sul giornale del 18 maggio 2015 - 1998 letture

In questo articolo si parla di cronaca, egitto, condanna a morte, marco vitaloni, mohamed morsi, fratelli musulmani, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajwz