Brasile: liberata dopo quattro giorni di prigionia una 15enne italiana

La ragazza rapita riabbraccia suo padre 1' di lettura 19/03/2014 - Liberata dopo quattro giorni di prigionia una 15enne italiana in Brasile.

La ragazza era stata rapita insieme al padre e tenuta prigioniera nel seminterrato di una casa a Cabo Frio, località balneare a 150 chilometri da Rio de Janeiro. L’uomo, Ettore Castelluzzo, è un avvocato di Orbetello (Grosseto), ma da sei anni fa l'industriale edile in Brasile.

Il rapimento, avvenuto sabato, era a fini di estorsione. Il padre è stato liberato per permettergli di recuperare i soldi del riscatto, 720 mila reais, circa 220 mila euro, che però non è stato pagato. L’uomo ha infatti allertato la polizia. Durante il blitz della Divisione antisequestro della polizia civile (Das) due dei tre malviventi sono stati uccisi, mentre il terzo è riuscito a fuggire.






Questo è un articolo pubblicato il 19-03-2014 alle 18:32 sul giornale del 20 marzo 2014 - 2343 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, brasile, rapimento, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1aA