Slitta il decreto sviluppo, mancano fondi

Corrado Passera 1' di lettura 08/06/2012 - Slitta l'approvazione del decreto Sviluppo preparato dal ministro Corrado Passera per mancanza di fondi, tensioni all'interno del governo.

Mancano fondi perché il testo preparato dal titolare di via Veneto possa avere copertura, per questo il viceministro dell’Economia Vittorio Grilli suggerisce a Passera di togliere dal decreto le voci di spesa più ingenti come l'incentivo fino a 600 milioni per le azione che investono nella ricerca, il tetto portato ad un milione per la compensazione di debiti e crediti delle imprese con il fisco e i bonus fiscali dal 30% al 50% per le ristrutturazioni.

Decreto sviluppo richiesto con forza dalla maggioranza che sostiene il governo ma rimandato forse alla settimana prossima. «Che ci sto a fare?» si sfoga Passera ma Grilli ricorda che con l'emergenza del terremoto sono già state alzate le accise sui carburanti raschiando il fondo del barile rendendo molto difficile reperire i circa 100 milioni di euro necessari.

Così si è sciolto dopo meno di un ora il consiglio dei ministri di giovedì riconvocatosi per venerdì 9 giugno alle 13 ma con all'ordine del giorno il problema Rai-Agcom.






Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2012 alle 09:16 sul giornale del 09 giugno 2012 - 1365 letture

In questo articolo si parla di corrado passera, Giacomo Tognon

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/z8J