Viareggio: si aggrava il bilancio del disastro ferroviario

incendio 01/07/2009 - Tragedia ferroviaria a Viareggio. Si aggrava sempre più il bilancio: 14 morti, di cui 3 bambini, 35 feriti, di cui 25 con il codice rosso e almeno 4 o 5 dispersi.

Sono ore fondamentali per la ricerca dei dispersi e per cercare di salvare la vita ai numerosi feriti gravi. Infatti, dei 35 feriti accertati 25 sono stati trasportati negli ospedali di tutta Italia con il codice rosso, quello più grave, a causa delle ustioni sul corpo. Corpi bruciati vivi dalle fiamme divampate a Viareggio, dopo il deragliamento di cinque vagoni del treno merci che stava trasportando gpl. Poco tempo è bastato perchè il gas di petrolio liquefatto si disperdesse nell\'area circostante trasformandosi in nube e, incontrando alcune scintille, ha creato un\'esplosione.


Palazzine bruciate e crollate, persone ustionate e disperse sotto le macerie. Questo lo scenario presentatosi nella notte, poco prima della mezzanotte davanti agli occhi dei soccorritori, dei Vigili del Fuoco e dei volontari. Tutti accorsi immediatamente alla stazione di Viareggio, dove è avvenuta la tragedia, e che continuano senza sosta a scavare in cerca dei dispersi. La zona è stata subito evacuata ed i superstiti sono stati sistemati negli alberghi o nelle piazze dove volontari cercano di offrire loro tutto il sostegno di cui hanno bisogno.


Il gas di petrolio liquefatto, fuoriuscito dal vagone cisterna che ha deragliato, a contatto con l\'aria si è trasformato in una nube che, trovando un innesco, è esplosa. La deflagrazione è avvenuta con la potenza di una bomba, causando gravi danni nel raggio di 300 metri. Questa la prima ricostruzione dell\'accaduto ma, per quanto riguarda le cause e le eventuali responsabilità, le indagini sono ancora in corso. Sicuramente, annunciano le Ferrovie dello Stato, \"non c\'è stato alcuno scontro tra convogli\".


I Vigili del fuoco sono giunti in forze sul luogo dell\'incidente insieme a Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, personale medico del 118 e volontari della Protezione Civile. A Viareggio è giunto anche il capo della protezione civile Guido Bertolaso che è in contatto col presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.





Questo è un articolo pubblicato il 01-07-2009 alle 15:19 sul giornale del 01 luglio 2009 - 2709 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incendio, vigili del fuoco, carabinieri, ferrovia, 118, gas, Sudani Alice Scarpini, morti, viareggio, esplosione