Covid, Regioni a Governo: considerare solo 5 indicatori

1' di lettura 18/11/2020 - "Aggiornare le indicazioni sui tamponi rapidi e molecolari e rivedere gli indicatori del monitoraggio" . Sono queste le richieste di massima, fatte dalle Regioni, al termine della Conferenza di martedì 17 novembre e che verranno probabilmente approfondite in un  incontro richiesto al ministro della Salute Roberto Speranza e a quello degli Affari Regionali Francesco Boccia.

"C'è la necessità - ha evidenziato il vicepresidente Giovanni Toti - di rivedere in un'ottica di semplificazione i parametri che sono stati elaborati nella prima fase della pandemia procedendo ad un aggiornamento delle indicazioni sull'utilizzo dei test rapidi antigenici e del test di biologia molecolare e alla modifica degli indicatori per il monitoraggio ai fini della classificazione. I 21 parametri per definire le misure restrittive utili al contenimento Covid19 vanno rivisti".

Il governatore della Liguria Giovanni Toti, al termine della Conferenza delle Regioni, ha chiesto inoltre "un serio confronto politico tra Governo e Regioni sulle misure da prendere in ogni territorio, che tengano conto della situazione economica e sociale. Prima di rinnovare il Dpcm, occorre stabilire meccanismi di condivisione delle decisioni più efficienti e comprensibili. Oggi le istituzioni devono lavorare insieme, evitando polemiche e giudizi sommari".

I cinque indicatori richiesti sononnello specifico: la percentuale di tamponi positivi escludendo tutte le attivita' di screening e re-testing degli stessi soggetti; un Rt calcolato sulla base della sorveglianza integrata Iss; il tasso di occupazione dei posti letto totali di Terapia Intensiva per pazienti Covid e quello dei posti letto totali per pazienti-Covid (oltre alla possibilità di garantire adeguate risorse per contact-tracing); isolamento e quarantena; e il numero, tipologia di figure professionali e tempo/persona dedicate in ciascun servizio territoriale al contact-tracing.






Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2020 alle 09:38 sul giornale del 19 novembre 2020 - 274 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCsz