Clamorosa indiscrezione dalla Germania: Rossi si ritira e Dovizioso in Yamaha. Poi arriva la smentita dalla Petronas

1' di lettura 09/09/2020 - Un'indiscrezione in arrivo dalla Germania che, se veritiera, sarebbe stata un autentica sorpresa in MotoGP.

Tutto questo, naturalmente, andava preso con le dovute precauzioni. Il pilota pesarese disse: ''Resterò in Yamaha al 99%''. Rossi non ha ancora messo nulla nero su bianco, nonostante Petronas gli avesse garantito una moto ufficiale dopo l'annuncio della separazione dal team principale della casa nipponica.

La firma sul contratto al momento non arriva, ma recentemente il Managing Director di Yamaha, Lin Jarvis, ha specificato che si tratta prevalentemente di questioni burocratiche: "Non sono sorti problemi di alcun tipo – disse nelle scorse settimane - Ci sono però diversi aspetti che devono essere presi in considerazione nella trattativa che stiamo portando avanti. La Yamaha ha il suo team legale in Giappone, la Petronas in Malesia e il pilota in Italia. Dobbiamo unire tutte le parti e la situazione che stiamo vivendo su scala mondiale rende difficile per le persone potersi incontrare fisicamente".

Pronta la risposta da parte di Razlan Razali, il titolare della Petronas Yamaha, che ha smentito prontamente la notizia con un post social su facebook: ''Per mettere le cose in chiaro, non stiamo affatto considerando Dovizioso per il 2021''.






Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2020 alle 00:32 sul giornale del 10 settembre 2020 - 491 letture

In questo articolo si parla di sport, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvol