Ancona: droga trasportata con gli ovuli, blitz della Squadra mobile. Tre arresti

Squadra mobile - polizia 1' di lettura 09/09/2020 - Sgominata dalla polizia un'associazione criminale composta da nigeriani, che gestiva il traffico e lo spaccio di eroina e cocaina in diverse province marchigiane. In manette tre persone

Il blitz all'alba di mercoledì ha portato all'arresto di tre spacciatori nigeriani di età compresa tra i 25 e i 29 anni, due residenti a Macerata, il terzo a Loreto. L'operazione, coordinata dalla procura di Ancona, è stata condotta dalla Squadra mobile del capoluogo dorico, con la collaborazione delle Squadre mobili di Macerata, Ascoli e Pesaro, unità cinofile, volanti e reparti prevenzione crimine.

Oltre ai tre arresti, il gip di Ancona ha disposto anche 7 provvedimenti di divieto di dimora nelle Marche e 23 perquisizioni a carico degli indagati tra Ancona, Macerata, Pesaro e Vercelli.

L'indagine ha preso avviato da un'altra inchiesta, conclusa nel settembre 2018, relativa allo spaccio di droga ad Ancona. Dalle indagini era emerso che i consumatori di droga si rivolgevano ai pusher nigeriani per sopperire alla momentanea mancanza di droga fornita dagli indagati nella precedente inchiesta.

Gli elementi raccolti durante le indagini hanno quindi permesso di ricostruire l'organigramma dell'organizzazione, a partire dai vertici fino ai fiancheggiatori. Le indagini hanno permesso di accertare numerose cessioni di cocaina ed eroina, trasportate tra le varie province dai corrieri con l'uso degli ovuli.






Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2020 alle 16:54 sul giornale del 10 settembre 2020 - 205 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, arresti, loreto, traffico di droga, marco vitaloni, articolo