Fuga di migranti a Porto Empedocle

1' di lettura 28/07/2020 - Un altro caso dopo quello di Caltanissetta: circa cento migranti sono fuggiti dalla tensostruttura di Porto Empedocle. Poi sono stati "quasi tutti rintracciati", ha detto la ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese, in una telefonata con il governatore siciliano Nello Musumeci.

Per rafforzare l'attività di controllo sui centri per migranti, a breve, verrà inviato personale militare dell'operazione Strade sicure. Il governatore ha manifestato alla ministra "tutte le sue preoccupazioni per la situazione in atto dovuta alla pressione migratoria che grava sull'isola". "Qui è una questione di salute pubblica. Il virus non è scomparso. I cittadini italiani, come il sottoscritto naturalmente, devono continuare a rispettare le regole che ci siamo dati e vale lo stesso per i turisti o per chi ha diritto alla protezione internazionale", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio commentando la fuga di massa di migranti da Porto Empedocle e da Caltanisetta. Entro pochi giorni sarà garantito l'invio nelle acque della Sicilia di una capiente nave-passeggeri da riservare ai migranti". Così in una nota la Presidenza della Regione siciliana a proposito alle rassicurazioni del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese al governatore Nello Musumeci nel corso di un colloquio telefonico.






Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2020 alle 00:59 sul giornale del 29 luglio 2020 - 226 letture

In questo articolo si parla di cronaca, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/brMo