Festa fino all'alba, il Crotone torna in Serie A

3' di lettura 25/07/2020 - È durata fino all'alba la festa per la promozione del Crotone in Serie A. La vittoria per 5 a 1 sul campo di Livorno e il contemporaneo pareggio dello Spezia con la Cremonese hanno dato agli uomini di Stroppa la matematica certezza del secondo posto con due giornate di anticipo

Nonostante le misure anti Covid, migliaia di persone sono scese in strada a festeggiare, in particolare in piazza Pitagora. Tantissimi inoltre i tifosi che hanno atteso all'aeroporto il rientro della squadra. I calciatori, insieme con il presidente Gianni Vrenna, sono stati accolti in città dove hanno sfilato a bordo del pullman.

La squadra ha voluto dedicare la promozione a Sergio Mascheroni, il preparatore atletico scomparso prematuramente ad ottobre: per l'occasione tutti i componenti della squadra e dello staff hanno hanno indossato la maglia con la scritta "A Sergio". Per il Crotone e la Calabria quindi è di nuovo serie A, dopo la stagione 2017-2018.

"Da ieri in Calabria il cielo è sempre più blu, striato dal rosso dei colori della squadra del Crotone che festeggia a furor di popolo il ritorno nella massima serie di calcio dopo l’ultimo campionato della stagione 2017/2018". Così la presidente della Regione Calabria Jole Santelli ha espresso la sua gioia per la promozione del Crotone.

"Il verso di Rino Gaetano, tratto dalla canzone che è l’inno ufficiale della squadra, scritto dalla guida spirituale della comunità calcistica calabrese, è quanto di meglio si possa esprimere a favore di un team che con i suoi straordinari risultati riempie di orgoglio i suoi tifosi, in Calabria e nei diversi territori in Italia e nel mondo che mantengono il legame con le proprie radici grazie al rotolare di un pallone che diventa orgoglio collettivo. Una squadra che al netto del campanile gode della simpatia della migliore Calabria sportiva.

Esprimo auguri e congratulazioni alla F.C. Crotone che con determinata passione ha dato sostegno ad un club che negli anni Novanta vivacchiava tra i dilettanti frustrando le aspirazioni dei tifosi. A 110 anni dalla sua fondazione Il Crotone torna nel calcio che conta rappresentando le sorti del Sud nei principali stadi del football italiano con i valori di un Mezzogiorno che sa essere protagonista. Agli atleti di mister Stroppa i miei più vivi complimenti, invito lui e i suoi atleti alla Cittadella della Regione per essere festeggiati istituzionalmente.

Crotone è una provincia con problemi seri e difficili ma anche le vittorie calcistiche di questa portata sono vitali per il rilancio dell’economia che in questo tempo difficile deve avere un grande supporto nella nostra regione. Alla società calcistica offro la collaborazione per sostenere una squadra che con questo risultato consegna vitali speranze di riscatto alla Calabria che governo. Un abbraccio ideale a tutti i tifosi crotonesi e alle comunità dei nostri migranti che ieri hanno vissuto una notte magica dalla stadio di Livorno difficile da dimenticare".

Invia i tuoi comunicati stampa a calabria@vivere.news o all'indirizzo mail relativo a ciascuna città:

catanzaro@vivere.news

coriglianorossano@vivere.news

cosenza@vivere.news

crotone@vivere.news

lameziaterme@vivere.news

reggiocalabria@vivere.news

vibovalentia@vivere.news






Questo è un articolo pubblicato il 25-07-2020 alle 15:09 sul giornale del 25 luglio 2020 - 247 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, calcio, serie B, promozione, articolo, crotone calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/brDA