Serie A: colpo Atalanta, ribaltata la Lazio 3-2. Juventus ora a +4

1' di lettura 25/06/2020 - Biancocelesti sul 2-0 con l’autorete di De Roon e Milinkovic, ottima risposta dei bergamaschi con Gosens, Malinovskyi e Palomino.

Brividi già al 2', quando Immobile cicca un cross basso dalla destra dell'area e al 5', quando Zapata allarga il rigore in movimento sul rinvio sbagliato di Strakosha con assist di Gomez, ma è in fuorigioco. A sbloccarla ci vuole subito dopo De Roon, che infila la propria porta da centravanti al rovescio sul ribaltamento di fronte di Correa per Lazzari che centra dall'out trovando la deviazione del nerazzurro. Scollinata la mezzora Malinovskyi dalla lunga impegna in angolo l'estremo della nazionale albanese; di là Luis Alberto per Correa che tira in bocca a Gollini. A riaprirla è il classico gioco alla Gasp da quinto a quinto: Zapata a sette dall'intervallo scarica dal lato corto dell'area per il traversone di Hateboer, pennellato per la schiacciata di testa di Gosens, terzino d'ala all'ottavo centro in campionato. E nella ripresa ha una doppia chance con Freuler e Djimsiti. Il pallino resta in mano ai ragazzi di Gasperini, la Lazio cerca di gestire, “ammortizzare” i colpi dell’avversario e a far male, come nel primo tempo, ripartendo. Anche se l’avversario sembra più corto e stretto, così gli spazi diminuiscono. Aumenta il ritmo di un’Atalanta che decide di andare fortissimo nel segno di Malinovskyi: suo il gol del 2-2 con una legnata paurosa al 66’. È il pareggio di chi non ha mai mollato, sognando addirittura un sorpasso che arriva 14’ dopo: premiato lo stacco di Palomino, che di testa sigla un clamoroso 3-2 approfittando delle gravi incertezze di Strakosha in uscita e Caicedo in marcatura.






Questo è un articolo pubblicato il 25-06-2020 alle 00:41 sul giornale del 26 giugno 2020 - 237 letture

In questo articolo si parla di sport, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/boSf