Giuseppe Conte: ''E' ora di reinventare il paese''

Giuseppe Conte 1' di lettura 22/06/2020 - "Il piano di rilancio nella versione definitiva sarà l'orizzonte dell'azione del governo. Da qui ricaveremo le riforme del Recovery Plan che presenteremo a settembre''.

Poi ci sono misure di più immediato impatto e abbiamo sicuramente valutato la necessità di intervenire per un ulteriore scostamento" di bilancio. Lo dice il premier Giuseppe Conte chiudendo gli Stati Generali dell'economia a Villa Pamphilj. "Non abbiamo ancora fatto di conto ma fra un po' dovremo metterci intorno a un tavolo. L'aggiornamento è costante anche rispetto ai flussi di cassa dello Stato", aggiunge. E a proposito dei prossimi impegni del governo assicura: "Confido di portare il decreto semplificazioni già al prossimo Cdm". "L'Italia sarà più inclusiva: dobbiamo dare impulso alla riduzione del cuneo fiscale con beneficio per i lavoratori: già a luglio avevamo predisposto una misura. E' una direzione giusta che dobbiamo perseguire", afferma. La riduzione dell'Iva, osserva, "è una delle ipotesi che abbiamo discusso, ma non abbiamo deciso anche perché è una misura costosa. Ma c'è preoccupazione sul fatto che non sia ripartito appieno quel clima di fiducia che fa innescare il circuito dei consumi. E' una misura allo studio, questa settimana sarà già decisiva per una prospettiva del genere".






Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2020 alle 00:20 sul giornale del 22 giugno 2020 - 165 letture

In questo articolo si parla di attualità, edoardo diamantini, articolo, giuseppe conte

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/boy3