Silvia Romano: inchiesta per minacce

1' di lettura 12/05/2020 - Per gli insulti e le frasi minacciose rivolte sui social a Silvia Romano, il responsabile dell'antiterrorismo milanese, Albero Nobili ha aperto una indagine. L'ipotesi, contro ignoti, è di minacce aggravate.

Ora dopo gli insulti e le minacce anche di morte (vicino a casa della ragazza è stato trovato anche un volantino) legate in particolare alla conversione all'Islam, maturata dalla ragazza durante la prigionia, il pm Nobili ha aperto un'inchiesta. C'è un frequente passaggio di auto delle forze dell'ordine lungo la via del quartiere Casoretto di Milano, dove da ieri Silvia Romano è tornata a casa dopo essere stata sequestrata per un anno e mezzo fra Kenya e Somalia. A differenza di ieri non c'è il presidio fisso di auto di polizia e carabinieri, ma le pattuglie rallentano passando davanti al palazzo.






Questo è un articolo pubblicato il 12-05-2020 alle 11:18 sul giornale del 13 maggio 2020 - 316 letture

In questo articolo si parla di cronaca, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/blvU