Francesca Schiavone entra nello staff della Milano Tennis Academy

1' di lettura 05/02/2020 - Superata la malattia, l’ex campionessa del Roland Garros è di nuovo operativa sui campi della sua città per un progetto ambizioso.

Per l’ex numero quattro del mondo, alle soglie dei 40 anni (li compirà a giugno), si tratta del primo incarico tecnico continuativo del post carriera. Particolarmente significativo, visto che la reinserisce nel suo mondo dopo la sofferenza per la malattia: “Sono felicissima di essere tornata sui campi da tennis e di iniziare la collaborazione con la MTA''. “L’ingresso di Francesca – spiega Piercarlo Guglielmi, general manager della MTA – dimostra che l’accademia sta continuando a investire e a guardare avanti, in un progetto a medio-lungo termine che in un paio d’anni ci ha già portato a fare tanta strada. Il suo arrivo ci permetterà di fare ancora meglio, e rappresenta una decisa apertura verso la possibilità di avere in accademia sempre più atleti professionisti“. Ugo Pigato, direttore sportivo della MTA, ha aggiunto: “Le bastano poche parole per motivare i ragazzi e offrire loro degli spunti tecnici sui quali lavorare. Francesca sta pian piano prendendo coscienza di quanto una figura della sua esperienza possa dare a dei giovani emergenti. Sugli atleti di livello più alto, per esempio, può incidere tantissimo: dove la qualità è già pregiata il dettaglio può fare la differenza“.






Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2020 alle 02:23 sul giornale del 06 febbraio 2020 - 626 letture

In questo articolo si parla di cronaca, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfUb