Bari, abusava delle figlie minorenni della compagna. Arrestato imprenditore

30/12/2018 - Un imprenditore di 50 anni è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e corruzione di minorenni continuata e aggravata.

Avevano dei comportamenti insoliti. È così che la madre di due ragazzine, entrambe minorenni, si è accorta che il suo compagno, un imprenditore cinquantenne di Bari, da anni, abusava sessualmente di loro. Dopo aver rivolto alla figlia maggiore domande insistenti, ha scoperto che la persona con cui conviveva, in realtà era un mostro che approfittava delle sue figlie, oltretutto minorenni.

Dopo che l’orrore è finalmente venuto a galla, nel corso delle indagini, la figlia maggiore della donna ha riferito che, nel tempo, le attenzioni dell’uomo erano diventate sempre più ossessive ed esplicite, sia nei suoi confronti che in quelli della sorella più piccola. In una delle confessioni, la figlia più grande ha rivelato che il compagno della madre si era masturbato ripetutamente in sua presenza, mettendole le mani addosso, toccandole seno e parti intime, e che in un caso era arrivato all’orgasmo. Anche la minore purtroppo era stata protagonista delle attenzioni malate dell’uomo: aveva subito abusi di notte mentre dormiva.

La polizia di Stato ha provveduto immediatamente all’arresto dell’uomo, dopo che la notizia di reato, accertata, è stata riportata tempestivamente alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari.






Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2018 alle 12:20 sul giornale del 31 dicembre 2018 - 1148 letture

In questo articolo si parla di Maria Luigia Lapenna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2Ty