Roma: sgomberato il centro Baobab, Salvini, "Zone franche non più tollerate"

Matteo Salvini 13/11/2018 - È iniziato martedì mattina all'alba lo sgombero del centro Baobab, una tendopoli dietro la stazione Tiburtina in cui vivevano circa 200 migranti.

Le forze dell'ordine si sono presentate con i blindati nella struttura di piazzale Maslax e nel corso del blitz hanno trovato e identificato circa 120 persone, mentre altre 55 erano state collocate nei giorni scorsi in strutture gestite dal Campidoglio proprio in previsione di uno sgombero. I migranti sprovvisti di documenti sono stati portati all'ufficio immigrazione per il fotosegnalamento. Al temine delle operazioni verranno rimosse le tende e l'area sarà bonificata.

La notizia è stata commentata anche dal Ministro dell'Interno, Matteo Salvini: "In corso lo sgombero di Baobab a Roma. Zone franche, senza Stato e legalità, non sono più tollerate. L’avevamo promesso, lo stiamo facendo. E non è finita qui. Dalle parole ai fatti".

Ci sarebbero almeno un centinaio di persone delle quali il Comune non si è ancora fatto carico, secondo quanto dichiarato dagli attivisti del Baobab.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2018 alle 11:01 sul giornale del 14 novembre 2018 - 784 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1kl