Parlamento UE: approvato lo stop alla plastica usa e getta

plastica 24/10/2018 - Il Parlamento Europeo ha approvato il divieto di commercializzazione nei paesi dell'Unione di numerosi prodotti di plastica usa e getta, che sono tra le principali cause dell'inquinamento di mari e oceani.

La proposta, presentata dall'eurodeputata belga Frederique Ries, è stata approvata con 571 voti a favore e 53 contrari e dovrà ora essere negoziata con il Consiglio dell'Unione Europea per ottenere il via libera definitivo. I divieti veri e propri entreranno in vigore nel 2021.

La nuova normativa vieterà la vendita di diversi prodotti di plastica monouso come piatti e posate, cannucce, cotton fioc, bastoncini per palloncini e contenitori per cibo da fast-food in polistirene. Di molti di questi prodotti esistono già in commercio alternative ecologicamente più sostenibili.

Il testo contiene anche misure per la riduzione di altri prodotti monouso che contengono plastica: contenitori per alimenti, involucri vari, buste di plastica leggera, filtri per sigarette, attrezzatura da pesca e salviettine umidificate. Tra gli obiettivi della proposta c'è anche quello di raggiungere entro il 2025 il 90% di raccolta e riciclo delle bottiglie di plastica.

La direttiva coinvolge direttamente le aziende produttrici: da un lato sono previsti incentivi per lo sviluppo di materiali e prodotti meno inquinanti; dall'altro le imprese che realizzano prodotti la cui vendita continuerà ad essere permessa dovranno contribuire ai costi di raccolta, gestione, riciclo e bonifica dei rifiuti.





Questo è un articolo pubblicato il 24-10-2018 alle 17:46 sul giornale del 25 ottobre 2018 - 773 letture

In questo articolo si parla di politica, inquinamento, mare, parlamento europeo, plastica, marco vitaloni, articolo, plastica monouso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZJx