Livorno, muore dissanguata nel cortile di casa. Ad ucciderla sarebbe stato un gatto

ambulanza 19/10/2018 - Una signora di 88 anni è stata trovata priva di vita nel cortile di casa sua, a Vada, nel livornese. Intorno a lei una grossa macchia di sangue e una ferita alla gamba: a provocargliela sarebbe stato un gatto.

Lunedì 15 ottobre Silvana Masotti, un’anziana di 88 anni ha perso la vita nel cortile di casa, a causa di una ferita alla gamba. Secondo quanto ricostruito da Il Tirreno, la donna sarebbe stata ferita dal gatto della vicina, lesione che sarebbe risultata innocua per chiunque altro, se non fosse che l’anziana era sotto cura con dei farmaci anticoagulanti. Nel giro di pochissimi minuti infatti, la Masotti avrebbe perso così tanto sangue – e soprattutto velocemente – da rimanerne uccisa.

A trovarla priva di vita è stata una vicina, che salutando la signora come di consueto, è rimasta perplessa nel non ricevere alcuna risposta. Nell’immediato la sua attenzione si è spostata sulla chiazza di sangue intorno alla sedia, ma per Silvana Masotti ormai era troppo tardi. Invano l’arrivo dei soccorritori che non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

La proprietaria del gatto, vicina della vittima, e tutta la comunità del vadese, sono rimasti sotto choc per la tragica scomparsa della donna, storica materassaia, molto conosciuta in paese.





Questo è un articolo pubblicato il 19-10-2018 alle 10:23 sul giornale del 20 ottobre 2018 - 2464 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Maria Luigia Lapenna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZyF