Ucraina: esplosione a Donetsk, ucciso il capo dei ribelli filorussi Zakharchenko

Alexander Zakharchenko 31/08/2018 - E' stato ucciso da una bomba a Donetsk, nell'Ucraina orientale, uno dei leader dei separatisti filorussi, Alexander Zakharchenko.

Nell'esplosione, avvenuta nei pressi di un bar nel centro della città, è rimasto ferito anche un altro membro del governo ribelle di Donetsk. L'agenzia di stampa DNR gestita dai separatisti sostiene si sia trattato di un attentato terroristico. La Russia ha subito accusato il governo ucraino della morte di Zakharchenko.

Alexander Zakharchenko, 42 anni, era il presidente dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk e il leader di una delle milizie che partecipò nel 2014 alla rivolta armata contro il governo centrale di Kiev nelle regioni di Donetsk e Lugansk, nell'Ucraina orientale.





Questo è un articolo pubblicato il 31-08-2018 alle 18:39 sul giornale del 01 settembre 2018 - 581 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ucraina, marco vitaloni, articolo, donetsk, Alexander Zakharchenko

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXXD