Bologna: autocisterna esplode sull'A14, un morto e 70 feriti

06/08/2018 - Un'autocisterna è esplosa attorno alle 14 di lunedì sul raccordo autostradale di Casalecchio che collega l'A1 con l'A14, a Bologna, all'altezza di Borgo Panigale.

L'esplosione ha provocato un vasto incendio che si è allargato alle auto di due concessionarie vicine all'autostrada, causando altre esplosioni. Una persona, l'autista dell'autocisterna, Andrea Anzolin, è morta e altre 70 sono rimaste ferite, 14 dei quali in gravi condizioni. Tra i feriti ci sono anche undici carabinieri e due poliziotti della stradale.

L'autocisterna ha tamponato un altro mezzo pesante che trasportava solventi: è subito scoppiato un incendio e pochi minuti dopo la cisterna è esplosa. La violenta esplosione ha devastato la sede stradale e provocato il crollo parziale del ponte. L'onda d'urto ha frantumato i vetri delle finestre delle abitazioni vicine. Alcune persone sono rimaste ferite dalle schegge. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, ambulanze e polizia. Il rogo è stato domato dopo circa due ore.

Nel tratto coinvolto dall'incidente sono state chiuse in entrambe le direzioni sia l'autostrada che la tangenziale.





Questo è un articolo pubblicato il 06-08-2018 alle 17:24 sul giornale del 07 agosto 2018 - 1250 letture

In questo articolo si parla di cronaca, a14, incidente stradale, bologna, esplosione, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXjT