Gb: si dimettono per protesta il ministro della Brexit e il ministro degli Esteri

09/07/2018 - Il segretario per la Brexit, David Davis, ha dato le sue dimissioni in protesta per la linea troppo morbida della premier May.

Con lui anche i sottosegretari Baker e Braverman. La decisione segue la svolta verso un negoziato più soft con l'Ue di questi giorni decisa dalla premier. Venerdì Davis aveva sottoscritto un accordo improntato a un'apertura sull'ipotesi di creazione di un'area di libero scambio con regole comuni tra l'Ue e la Gran Bretagna.

Al suo posto arriva Dominic Raab, 44 anni, un altro 'brexiteer' finora viceministro della Giustizia.

Qualche ora dopo stessa decisione per Boris Johnson, ministro degli Esteri, "Questo pomeriggio, il Primo ministro ha accettato le dimissioni di Boris Johnson da segretario degli Affari esteri. La sua sostituzione verrà annunciata a breve. Il Primo ministro ringrazia Johnson per il suo lavoro", ha annunciato in una nota l'ufficio della premier Theresa May.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2018 alle 12:27 sul giornale del 10 luglio 2018 - 547 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, Sara Santini, articolo, theresa may

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWpI