Basilicata: inchiesta sulla sanità, arrestato il presidente della regione Marcello Pittella

marcello pittella 06/07/2018 - Il presidente della regione Basilicata Marcello Pittella (PD) è stato arrestato (ai domiciliari) venerdì mattina nell'ambito di un'inchiesta della procura di Matera su nomine e concorsi truccati nel sistema sanitario lucano.

In tutto sono 30 le ordinanze eseguite dalla Guardia di Finanza su ordine del gip di Matera: 8 obblighi di dimora e 22 arresti (2 in carcere e 20 ai domiciliari). L'inchiesta riguarda nomine e concorsi nella sanità lucana.

Gli accertamenti svolti dalla Procura e dalla Guardia di Finanza di Matera hanno evidenziato il "totale condizionamento della sanità pubblica da parte di interessi privatistici e da logiche clientelari politiche". Un sistema con al vertice il presidente della regione, che secondo l'accusa, influenzava indebitamente le scelte gestionali delle aziende sanitarie.

Il governatore, fratello del senatore del PD Gianni Pittella, è accusato di falso e abuso d'ufficio. Gli altri arrestati sono in gran parte dirigenti sanitari regionali, tra i quali i commissari delle due aziende sanitarie lucane, Giovanni Chiarelli (Asp Potenza) e Pietro Quinto (Asm Matera). Ai domiciliari anche il direttore generale della Asl di Bari, Vito Montanaro.





Questo è un articolo pubblicato il 06-07-2018 alle 15:11 sul giornale del 07 luglio 2018 - 842 letture

In questo articolo si parla di sanità, cronaca, arresti, guardia di finanza, basilicata, marco vitaloni, articolo, marcello pittella, concorsi truccati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWlr