Vasto: 14enne ricattata e stuprata per due anni, arrestati due minorenni

carabinieri arresto 04/06/2018 - Hanno costretto una ragazzina ad avere rapporti sessuali per due anni, ricattandola con la minaccia di diffondere sui social sue foto e video osè.

Per questo due 17enni sono stati arrestati dai carabinieri di Vasto con le accuse di riduzione in schiavitù, violenza sessuale di gruppo, violenza privata, pornografia minorile e cessione di sostanze stupefacenti. La vittima è una ragazzina di 16 anni, che dopo mesi di violenze ha deciso di raccontare tutto ad un'amica e poi a rivolgersi alle forze dell'ordine.

L'incubo della giovane era iniziato nell'estate 2016, quando aveva 14 anni. La ragazza conosce e inizia a frequentare uno dei due minori arrestati. Lui, a insaputa di lei, riprende con il cellulare i loro primi approcci intimi. Da qui iniziano i ricatti e le minacce: il giovane usa le foto e i video per costringerla ad avere rapporti sessuali con lui e in seguito con altri ragazzi.

Le violenze vanno avanti per quasi due anni, fino a quando la ragazza, su consiglio dell'amica, trova il coraggio di rivolgersi ai carabinieri. Sono quindi scattate le indagini e l'arresto dei due 17enni. Nei loro smartphone sono state trovate le immagini della giovane usate per ricattarla. I due arrestati sono stati condotti nell'Istituto penale per minori di Casal del Marmo, a Roma.





Questo è un articolo pubblicato il 04-06-2018 alle 16:02 sul giornale del 05 giugno 2018 - 1200 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, minacce, minorenni, marco vitaloni, vasto, violenza sessuale di gruppo, articolo, Ricatto sessuale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVfV