Trattative fallite, arrivano i dazi USA sull'Europa

acciaio 31/05/2018 - Da venerdì 1 giugno gli Stati Uniti applicheranno dazi doganali sulle importazioni di acciaio e alluminio dall'Unione europea.

Le nuove tariffe (25% sull'importazione dell'acciaio, 10% sull'alluminio) erano state introdotte dall'amministrazione Trump a marzo, ma erano state sospese per alcuni dei paesi coinvolti, UE compresa, per cercare di raggiungere un'intesa che scongiurasse la loro entrata in vigore. Le trattative tra i funzionari europei e statunitensi non sono però andate a buon fine. La commissaria europea al Commercio Cecilia Malmstrom ha detto dfi "averle provate tutte per evitare che andasse a finire in questo modo".

Il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, ha definito "puro e semplice protezionismo" l'introduzione dei dazi, e ha detto che "non ci resta altra scelta che prendere contromisure". L'Unione Europea ha preparato da tempo l'introduzione di tariffe doganali su prodotti di importazione americana come moto, jeans e bourbon, per un valore complessivo di circa 3 miliardi di euro.

I nuovi dazi statunitensi varranno anche per Canada e Messico, temporaneamente esentati come l'UE. Unione Europea, Canada e Messico producono circa la metà dell'acciaio e dell'alluminio che le industrie americane importano ogni anno.





Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2018 alle 18:31 sul giornale del 01 giugno 2018 - 482 letture

In questo articolo si parla di economia, unione europea, Stati Uniti, acciaio, marco vitaloni, articolo, dazi doganali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aU0p