Istat: l'Italia una dei paesi più vecchi del mondo

16/05/2018 - Gli italiani sono sempre più vecchi. E' il dato che emerge dal rapporto annuale dell'Istat, secondo cui la popolazione totale diminuisce per il terzo anno consecutivo di quasi 100mila persone rispetto al precedente.

Al 1 gennaio 2018 si stima che la popolazione ammonti a 60,5 milioni di residenti, con un’incidenza della popolazione straniera dell’8,4% (5,6 milioni). L’Italia è, secondo i dati, il secondo Paese più vecchio al mondo, con una stima di 168,7 anziani ogni 100 giovani al 1 gennaio 2018. Per il nono anno consecutivo le nascite registrano una diminuzione: nel 2017 ne sono state stimate 464mila, il 2% in meno rispetto all’anno precedente e nuovo minimo storico.

Il Paese appare anche più fragile rispetto all'Ue: il 17,2%, contro il 15,5% della media Ue, si sente privo o quasi di sostegno sociale. La mobilità sociale è bloccata: solo il 18,5% di chi parte dal basso si laurea e il 14,8% ha un lavoro qualificato. Decisa la diminuzione in 10 anni del lavoro manuale: dal 2008 al 2017di registrati un miomilione di operai e artigiani in meno.





Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2018 alle 13:11 sul giornale del 17 maggio 2018 - 611 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUBx