Terrorismo: aiutavano jihadisti in Siria, arresti in tutta Italia

10/05/2018 - Vasta operazione della Procura nazionale antimafia e antiterrorismo e Guardia di Finanza in tutta Italia dove sono state scoperte due cellule legate all'organizzazione qaedista siriana Jahbat al Nusra. 14 le persone arrestate.

Una ventina le perquisizioni tra Lombardia, Rimagna, Veneto, Emilia Romagna e Sardegna. Due le cellule che in particolare operavano in Sardegna e Lombardia, erano autonome, ma avevano un soggetto, come punto di conttato dei due gruppi.

Le indagini hanno portato all'arresto di undici siriani e tre marocchini, e all'iscrizione sul registro degli indagati di altre sedici persone tra cui un'italiana, Cristina Agretti. La donna è la moglie di uno degli arrestati e si è prestata a fare da corriere transnazionale del denaro.

Secondo gli investigatori, i due gruppi finanziavano gli integralisti in Siria, con un giro da 2 milioni. Significative alcune frasu emerse dalle intercettazioni in cui gli arrestati dichiaravano la loro adesione alla jihad: "Combattono per Dio, il kamikaze andrà in paradiso".


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2018 alle 10:53 sul giornale del 11 maggio 2018 - 651 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUoy