Lutto nel mondo del calcio: è morto Davide Astori, capitano della Fiorentina

Davide Astori 04/03/2018 - Davide Astori, difensore della Fiorentina e della Nazionale, è stato trovato morto domenica mattina a Udine, dove nel pomeriggio avrebbe dovuto giocare Udinese-Fiorentina.

Il decesso sarebbe stato causato da un arresto cardiaco. Il calciatore, 31 anni, è stato ritrovato poco dopo le 9 nella sua camera dell'hotel "Là di Moret", dove la Fiorentina si trovava da sabato. Lascia la moglie Francesca Fioretti e la figlia Vittoria, di due anni.

In segno di lutto, è stata rinviata a data da destinarsi l'intera giornata di Seria A e le restanti partite di B previste per domenica e lunedì. La Federcalcio ha disposto un minuto di silenzio in tutti gli altri campi dove si gioca.

Davide Astori era nato a San Giovanni Bianco in provincia di Bergamo il 7 gennaio 1987. Difensore centrale mancino, era cresciuto nelle giovanili del Milan. Aveva esordito in Serie A nel 2008 con la magli del Cagliari. Dopo aver collezionato 174 presenze e 3 gol con i sardi, si era trasferito alla Roma nella stagione 2014-2015. L'anno successivo era passato alla Fiorentina, di cui era diventato capitano dall'inizio di questa stagione. Astori era da anni nel giro della Nazionale, con la quale ha collezionato 14 presenze. L'esordio con la maglia azzurra era avvenuto il 29 marzo 2011 nell'amichevole Ucraina-Italia (0-2).





Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2018 alle 16:23 sul giornale del 05 marzo 2018 - 1072 letture

In questo articolo si parla di cronaca, calcio, serie A, lutto, udine, marco vitaloni, fiorentina, articolo, Davide Astori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aShr