Mattarella scioglie le Camere, il Consiglio dei ministri decide: si vota il 4 marzo

Paolo Gentiloni 28/12/2017 - Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, si è recato mercoledì pomeriggio intorno alle 15, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, avviando così l'iter per lo scioglimento delle Camere.

Dopo il Primo Ministro, al Colle anche il Presidente del Senato Grasso e la Presidente della Camera, Boldrini. Il Presidente della Repubblica ha quindi firmato il decreto di scioglimento del Senato e della Camera dei Deputati, che è stato controfirmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri. Ha avuto così ufficialmente fine la XVII legislatura.

In serata poi il Consiglio dei ministri ha indicato il 4 marzo 2018 come giorno delle prossime elezioni, come da tempo ipotizzato. Nessun rinvio dunque come qualcuno auspicava per le riforme più urgenti.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2017 alle 16:46 sul giornale del 29 dicembre 2017 - 840 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, Sara Santini, articolo, Paolo Gentiloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQfM